Chi siamo

Il teatro Ciro Pinsuti affonda le sue radici nel Seicento, quando il locale aveva già funzione di “luogo di commedia”. È un piccolo gioiello incastonato del centro storico del capoluogo ed è un perfetto esempio di “teatro all’italiana”. Fu l’Accademia degli Smantellati ad acquistarlo nel 1772, avviando i restauri che portano all’inaugurazione del 1807. Ulteriori lavori interessarono lo stabile alla fine del XIX secolo, quando fu anche intestato al compositore sinalunghese Ciro Pinsuti (1828-1888), allievo di Rossini e molto attivo a Londra. Dichiarato inagibile nel 1984, fu poi acquisito dall’amministrazione Comunale, e quindi restaurato e riaperto nel 2002, divenendo un punto di riferimento della vita culturale di Sinalunga e del territorio. Da Maggio 2019 il Teatro è affidato in gestione alla cooperativa Fonderia Cultart di Prato.

SOSTENITORI

 

Questo paragrafo è pubblicato per dare evidenza ai nomi di tutti coloro che, rinunciando al rimborso del biglietto o abbonamento degli spettacoli cancellati a causa dell’emergenza sanitaria dichiarata in seguito alla manifestazione dell’epidemia Covid-19 nei primi mesi del 2020, hanno generosamente contribuito alla vita del nostro storico palcoscenico e, per dirla come il titolo della stagione 2019-20: di casa vostra.

A tutti voi che a buon diritto siete e sarete permanentemente sostenitori del teatro Ciro Pinsuti di Sinalunga, a nome dell’istituzione, la nostra più sentita e riconoscente gratitudine.

la Direzione

Elenco in continuo aggiornamento e in ordine alfabetico:

  • Alessandro Barbetti
  • Piero Baccheschi
  • Mariella Batelli
  • Marco Biancucci
  • Paola Bindi
  • Patrizia Boscagli
  • Annalisa Bracciali
  • Alberto e Alessandra Cartocci
  • Gianfranco D’Armento
  • Silvana Dotti
  • Francesco Gialli
  • Serena Materozzi
  • Marta e Sveva Mazich
  • Roberto Ogliaro
  • Giustina Orlando
  • Elena Petreni
  • Ilenia Piselli
  • Gienetta Roghi
  • Rita Spatoloni
  • Krizia Vannuccini

STAFF

DEL TEATRO CIRO PINSUTI

dal 18 Aprile 2019

Gestione a cura di Fonderia Cultart, Prato

Direzione: Francesco Fantauzzi

Responsabile Tecnico: Simone Mozzorecchi

Responsabile ospitalità: Vittoria Bianchini

Responsabile biglietteria: Irene Menici

Collaboratori: Viola Cencini, Graziano Cencini, Cesare Pezzuoli

Insegnante laboratori teatrali:

Maria Claudia Massari

Fotografie: Luca Farini

Pulizie: Polaris coop

francesco-fantauzzi

Francesco Fantauzzi

Direttore

Leggi la bio

È il Presidente e direttore organizzativo di Fonderia Cultart per cui cura, in particolare, il management e gli assetti strategici. Tra gli incarichi in ambito teatrale ha diretto dal 2012 al 2015 il Teatro Magnolfi di Prato per conto del Comune di Prato, è stato l’organizzatore della compagnia teatrale EmmeA’ Teatro di Castiglion Fiorentino fino al 2016, ha collaborato con numerosi festival tra cui Ortigia Festival di Siracusa prodotto da Change Performing Arts. Attualmente è docente di Organizzazione di eventi presso il dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Firenze, è vicepresidente del Cda della Civico 69 srl che ha in programma di riaprire la storica Sala Garibaldi di Prato, è membro del consiglio dei Giovani Imprenditori di Confcommercio Pt-Po.

Ha conseguito la laurea magistrale in Produzione di Spettacolo e Musica presso la Facoltà di lettere dell’Università di Firenze con una tesi sull’Ente Teatrale Italiano, dopo aver conseguito la laurea in Progettazione e gestione dell’arte e dello spettacolo, con uno studio sul Centro di Ricerca per il Teatro. Scrive per la rivista drammaturgia.it e ha pubblicato il saggio Il prototipo in deposito in Il Re Bello, diario di una messinscena, a cura di Siro Ferrone. Nel cinema ha lavorato per Rai, Titania e Due PT Cinematografica.

Collaboratori

Immagine e web

Ufficio stampa e social

Servizi di biglietteria

Servizi di biglietteria