Stagione teatro ragazzi

Stagione teatro ragazzi

Inizio spettacoli ore 17

Domenica 19 dicembre 2021
LA REGINA DELLA NEVE
regia e drammaturgia Livia Gionfrida
con Giulia Aiazzi
produzione Teatro Metropopolare

Età consigliata: dai 5 anni

Lo spettacolo è il riadattamento dalla fiaba di Hans Christian Andersen che narra il viaggio di Gerda alla ricerca dell’amico Kai, rapito e trasportato dalla Regina della Neve nel suo regno privo di emozioni. Un progetto di ricerca teatrale che, partendo dal mondo della fiaba, vuole mettere in guardia le nuove generazioni dai rischi in cui ci si può imbattere nel “bosco digitale”.

Domenica 23 gennaio
Corpus Rompu
BABAR
spettacolo musicale per bambini liberamente tratto dall’opera di Jean De Brunhoff
Musiche Francis Poulenc
Regia Maria Claudia Massari
Al pianoforte Silvia Belfiore

Età consigliata: dai 3 anni

La giungla è un paradiso: le scimmie volteggiano fra i rami, gli uccelli svolazzano fra gli alberi e, su un’amaca, un’elefantessa culla il suo cucciolo. È Babar, il futuro re degli elefanti che diventerà famoso per la sua intelligenza e per la sua saggezza. Lo spettacolo è una vera e propria operina musicale dedicata ai bambini, che avranno così l’occasione di ascoltare un concerto di musica classica dal vivo mentre seguono la storia del loro elefantino preferito.

Domenica 6 febbraio 2022
GINO IL RE
di e con Francesco Dendi e Edoardo Nardin

Età consigliata: dai 5 anni

La fiaba narra la storia del povero Re Gino, rimasto l’unico abitante del suo regno, che deve imparare a far tutto da solo. Lo vedremo indossare i panni del guerriero, del ballerino, dell’astronomo e addirittura della regina. I linguaggi artistici, il teatro di parola e le illustrazioni accompagnano gli spettatori alla scoperta del bizzarro mondo di Re Gino.

Domenica 3 aprile 2022
KanterStrasse
AMLETINO
Di Simone Martini
Con Roberto Caccavo, Alessio Martinoli e Simone Martini

Età consigliata: dagli 8 anni

Dopo l’assassinio del Re Amleto, suo figlio Amletino lo incontra, ormai fantasma, sulle mura del castello di Elsinor. Lo spettacolo si muove all’interno di uno spazio bianco, dove tre attori, interagiscono con dei moduli scenografici come se fossero mattoncini giocattolo Lego, con cui costruiscono via via le scene dove la tragedia ha luogo. L’illustrazione animata sottolinea i momenti di narrazione rendendo immagini anche le parti di puro “racconto”.